ZORBA IL GRECO

di Nikos Kazantzakis

Un uomo vero sta a fronte alta davanti alla Necessità, e perfino a Dio: tutto questo è, e sempre sarà, Zorba il greco, mani e gambe che diventano ali nella danza leggendaria sulla spiaggia, sullo sfondo di una Creta pietrosa senza tempo.

ODISSEA

di Nikos Kazantzakis

Dall’autore di “Zorba il greco”, la straordinaria continuazione dell’epos omerico.
Tredici anni di lavoro. Sette stesure.
Il capolavoro di Nikos Kazantzakis per la prima volta in Italia.

Poesia del giorno

Felicità di Malcolm Lowry

Azzurre montagne nevose, acque di azzurri torrenti,
cielo selvaggio brulicante di stelle che spuntano,
e Venere, e la luna gibbosa dell’alba,
gabbiani inseguono un motoscafo contro il vento,
alberi dai rami pian..Continua

Novità in libreria

rich La guida nel labirinto

La guida nel labirinto

di Adrienne Rich

Era quella la giovinezza? quello zaffiro
splendente sulla neve
un’ora precisa

a Central Park quell’odore
su marciapiede e davanzale
fresco e intatto

wright Breve storia dell’ombra

Breve storia dell’ombra

di Charles Wright

Lascia libera la mia mano, Tempo,
questa volta soltanto,
e camminami dietro lungo il corridoio, quello infinito
che porta dove devo andare.

lowry L'urlo del mare e il buio

L’urlo del mare e il buio

di Malcolm Lowry

È, quella stella, assenzio
fra stelle d’amore? Questa nave l’eterno?
E dove andiamo? Che la vita ci salvi tutti.

Poesie Odisseas Elitis

Poesie

di Odisseas Elitis

Libertà
Greci nel buio mostrano la via:
L I B E R T À
Per te lacrimerà di gioia il sole

poesie_amichai

Poesie

di Yehuda Amichai

È così facile impazzire: basta
che tu strappi a chi ricorda la memoria,
e il paesaggio
a chi lo sta guardando, e a chi dialoga l’altro
e a chi prega il suo Dio.

fostieris Nostalgia del presente

Nostalgia del presente

di Antonis Fostieris

Chi crederà, dunque,
Che abbiamo dilapidato
quel po’ d’eternità che ci spetta
Perduti in un deserto di parole

piccini_inizio_fine

Inizio fine

di Daniele Piccini

Amore solo esiste – e fa la notte,
perché tu possa pensare al suo volto
liberato per sempre dalla morte

vaghenas_ballate

Ballate oscure

di Nasos Vaghenàs

Mi attrae il sublime, mi eccita l’altezza,
dove nulla è impossibile in natura,
quasi fosse scomparsa nella brezza
la tetra roccia; e dove la tristezza
profuma come mela non matura.

Narrativa

Vittime di pace

di Vassilis Vassilikòs

E allora, come si fa a camminare dritti in questo mondo marcio? Non abbiamo ideali. Non abbiamo una fede. Siamo senza nulla, nudi. Spogliati di sogni e ideologie. Nudi, perduti, vuoti. Siamo vittime di pace, con il nostro carico segreto di ferite.

Zorba il Greco

di Nikos Kazantzakis

Un uomo vero sta a fronte alta davanti alla Necessità, e perfino a Dio: tutto questo è, e sempre sarà, Zorba il greco, mani e gambe che diventano ali nella danza leggendaria sulla spiaggia, sullo sfondo di una Creta pietrosa senza tempo.

La rivista “Poesia”

poesia7_p

Poesia Nuova Serie nr. 7

E di te nessuno aveva udito
Di te né il dittamo né il fungo
Niente nelle terre alte di Creta
Solo per te Dio volle guidare la mia mano

O. Elitis

rivista poesia 6

Poesia Nuova Serie nr. 6

È qui l’infezione polmonare, cui si deve tener testa,
ma non c’è bisogno di lasciare ogni speranza,
ché magari è presagio di un’altra era, 
a conflitti e furie finanziarie avversa.
Derek Mahon

COOKIES E CONDIZIONI D'USO DEL SITO
Questo sito utilizza solo cookies tecnici e analitici, anche di terze parti, al fine di offrire un servizio migliore agli utenti.
Per maggiori informazioni sui cookies accedi alla nostra Cookie Policy.
Dichiaro di aver letto e di accettare integralmente le Condizioni d’Uso del Sito.