Antonis Fostieris

Antonis Fostieris è nato nel 1953 ad Atene in una famiglia originaria di Amorgòs, la più orientale delle isole Cicladi. Ha studiato Legge ad Atene e Storia del diritto a Parigi. Dal 1974 al 1976 ha diretto la rivista “I nea pìisi” (La nuova poesia). Nel 1981 ha fondato, con Thanasis Niarchos, la rivista letteraria “I lexi” (La parola), e ne è stato il direttore fino alla chiusura, alla fine del 2010. Ha esordito nel 1971 con Il lungo viaggio. Nel 2008 ha raccolto tutta la sua opera poetica in Poesia 1970-2005. I suoi ultimi volumi di versi sono Paesaggi del nulla (2013) e Morte II (2020). Antonis Fostieris ha curato diverse antologie e ha tradotto opere di Max Jacob, Henry Miller, Boris Vian e Paul Éluard. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio nazionale greco di poesia (2004) e il premio di poesia della Fondazione Kostas ed Eleni Ourani, conferitogli dall’Accademia di Atene nel 2010. Le sue poesie sono state tradotte in molte lingue.

Bibliografia

COOKIES E CONDIZIONI D'USO DEL SITO
Questo sito utilizza solo cookies tecnici e analitici, anche di terze parti, al fine di offrire un servizio migliore agli utenti.
Per maggiori informazioni sui cookies accedi alla nostra Cookie Policy.
Dichiaro di aver letto e di accettare integralmente le Condizioni d’Uso del Sito.